La nascita di un giornale....

Il "Corriere di Carrù" nasce nel 1912.
Logicamente era tutto composto a mano ed usciva "incredibilmente" tutte le settimane!
Aveva solo quattro pagine, ma dense di articoli e notizie varie.
Tirò avanti, nonostante le ristrettezze del tempo, ma nel 1927 il Direttore, il consigliere provinciale Giuseppe Ghio, fu costretto ad avvertire gli abbonati ed i lettori che il Partito Fascista aveva deciso di chiudere anche questo foglio.
Da quel momento di "Corriere" più non si parlò.
Un tentativo fu fatto nel 1948 dal geom. Renzo Oreglia, ma durò lo spazio di due numeri.

Nel 1953 il cav. uff. Giovenale Olocco, titolare della omonima tipografia sita in Corso Luigi Einaudi, fece un nuovo tentativo, chiamando a raccolta le autorità e i volenterosi del paese.
Ed ecco che il "Corriere" riprese vita e diventò un quindicinale; da allora è sempre regolarmente uscito.
Primi Direttori Responsabili furono gli studenti monregalesi prof. Ernesto Billò e dott. Gianluigi Campogrande a cui subentrò il comm. Romolo Garavagno, che ancor oggi svolge con passione, questa funzione.
Per tanti anni il giornale venne composto ancora a mano (quattro pagine) e lo si stampò in una vecchia Marinoni, con grande ruota che veniva girata a mano (!) e che permetteva, faticosamente, la stampa, grazie al lavoro di Nino Costamagna, Egidio Occelli, Dino Filippi e tanti apprendisti volenterosi.

Poi arrivarono in tipografia nuovi e più moderni macchinari da stampa e, finalmente, la rivoluzionaria "linotype" ed il lavoro acquistò in snellezza e velocità e le pagine aumentarono dapprima a sei e poi ad otto.
Nel 1966 la Tipografia si spostò in Via Pippo Vacchetti ed all'inizio degli anni '90 la grande rivoluzione del computer e la stampa offset nella Tipografia Salvatore Piemonte di Viale Vittorio Veneto (che aveva rilevato la Tipografia Olocco) ed il giornale passò a 10 pagine (a volte a 12, qualche volta persino a colori!)
Poi, per un breve periodo, il giornale fu stampato presso la Litografia Parolin di Clavesana e successivamente nella Tipografia La Ghisleriana di Mondovì. 
Attualmente della stampa e della spedizione si occupa l'editrice La Stampa di Torino, mentre la parte direzionale e amministrativa è a carico della CEM di Mondovì, editrice de "L'Unione Monregalese". 
Noi, per intanto, continuiamo a fare il nostro lavoro in redazione.

 

 

 

 

Per 100 anni, i lettori hanno avuto il loro giornale di riferimento 
(nella speranza di poter continuare ancora a lungo!)... Buona lettura.